Truth Is Important

Who Is God

Who Is Jesus

Peace With God

Reformation

21st Century Reformation  Commentary

Encouragement



Past Features



 


 

Anthony Buzzard

 

Anthony Buzzard Website:

restorationfellowship.org

 

Anthony Buzzard e-mail:


anthonybuzzard@

mindspring.com

 


Anthony Buzzard MultimediaInformazioni su Anthony Buzzard
PDF

 

Chi e' Gesu' (pagina 8)

durch Anthony Buzzard   

<Pagina Precedente   Pagina Successiva>

     

Come secondo Mose', era stato profetizzato, il Messia sarebbe sorto in Israele (Deut. 18:18), derivando la Sua figliolanza divina da una nascita sopranaturale da una vergine (Isaia 7:17; Luca 1:35), e sarebbe stato confermato Figlio di Dio come risultato della Sua Resurrezione dalla morte (Rom. 1:4). Come Sommo Sacerdote Messia per adesso serve il Suo popolo dal cielo (Eb. 8:1), ed aspetta il tempo della restaura- zione di tutte le cose (Atti 3:21), quando e' destinato ad essere reintrodotto sulla terra come Re dei Re, la figura divina del Salmo 45 (Eb. 1:6- 8). A quel tempo, nella nuova eta' del Regno, Egli regnera' con i Suoi discepoli (Maat. 19:28; Luca 22:28- 30; 1 Cor. 6:2; 2 Tim. 2:12; Ap. 2:26; 3:21; 20:4). Come Adamo era a capo dell' originale creazione di esseri umani sulla terra, cosi' Gesu' sara' il Capo creato di un nuovo ordine d' umanita', in cui gl' ideali della razza umana saranno realizzati (Eb. 2:7)

Dentro questa struttura Messianica la persona e la missione di Gesu' possono essere spiegati in termini che gli Apostoli potevano capire. Il loro proposito, anche quando presentano la piu' avanzata Cristologia, e' di proclamare fede in Gesu' come Messia e Figlio di Dio (GIov. 20:31) che e' il cuore di tutto il proposito di Dio nella storia (Giov. 1:14) Benche' Gesu' sia ovviamente connesso al Padre in un modo straordinariamente intimo, quest' Ultimo rimarra' sempre l' “Unico Vero Dio” del monoteismo biblico Giov. 17:3. Gesu' cosi' rappresenta la presenza dell' Unico Dio, Suo Padre. Nell' uomo Gesu', Emanuele, quell' Unico Dio e' presente con noi (Giov. 14:9).[xxv]

Da Figlio di Dio a Dio il Figlio

Noi abbiamo scoperto il Gesu' della Bibbia mettendo insieme i vari fili d' informazioni rivelate negli Scritti Sacri. L 'immagine che ne emerge e' diversa da quella presentata dalla Cristianita' tradizionale, nella quale la Persona del Cristo che noi abbiamo descritto (nelle precedenti pagine di questo libretto) non complica il primo principio della fede biblica, cioe' credere in Uno che soltanto e' veramente ed assolutamente Dio (Giov. 17:3; 5:44).

E' facile vedere come il Messia biblico sia diventato “Dio il Figlio.” Il termine “Figlio di Dio,” che nelle Scritture e' un titolo prettamente Messianico che descrive la gloria dell' uomo in intimo rapporto con il Padre, e' stato, fin dal secondo secolo, ridefinito ed applicato ad un Dio / Uomo. Allo stesso tempo la designazione “Figlio dell' Uomo” che e' non meno dell' altro un titolo del Messia, come rappresentante umano, e' venuto a riferirsi alla Sua natura umana. Cosi', questi due titoli “Figlio di Dio” e “Figlio dell' Uomo” sono stati svuotati dal loro significato Messianico ed hanno cosi' perduto il loro significato biblico. E mentre l' evidenza dell' Antico Testamento e' stata in gran parte respinta— com' anche l' evidenze del Vangelo Sinottico, Atti, Pietro, Giacomo e Giovanni nell' Apocalisse— parecchi versi del Vangelo di Giovanni e due o tre versi dell' Epistole di Paolo sono state riinterpretate per accomodare la nuova idea che Gesu' e' il secondo membro di una Trinita' eterna, un Dio co- egualmente e co- essenzialmente Dio. Quel Gesu' non e' il Gesu' dei documenti biblici. Egli e' un' altro Gesu'. (2 Cor. 11:4)

L' Uomo ed il Suo Messagio oscurati

Con la perdita del significato biblico del Messia si e' perduto anche il significato del Regno Messianico che e' il centro di tutto quello che Gesu' ha insegnato ed il cuore del Vangelo. (Luca 4:43; Atti 8:12; 28:23-31) La speranza nell' istituzione del Regno di Messia su una terra messa a nuovo, che e' il tema di tutto l' Antico Testamento e che Gesu' e' venuto a confermare, (Rom. 15:8) e' stata sostituita con la speranza che “quando muori andrai in cielo (o Paradiso); un massiccio pezzo di propaganda ha convinto (e continua a convicere) un publico ignorante, che e' impossibile che Gesu' credesse in qul cosa cosi' “terrena,” “politica” o “non spirituale” come il Regno di Dio sulla terra.

I cambiamenti radicali che gradualmente hanno sopraffatto la visione della chiesa Apostolica (fin dal secondo secolo D. C.) hanno portato alla perdita del messaggio centrale di Gesu'— il Vangelo del Regno di Dio (Luca 4:43; Atti 8:12; 28:23, 31) ed una interpretazione sbagliata di chi Egli veramente e'. Le chiese si trovano in grande imbarazzo quando devono spiegare come, da una parte Gesu' e' la realizzazione delle profezie dell' Antico Testamento del Messia, e dall' altra, cosi' si suppone, abbia rifiutato le promesse dell' Antico Testamento che il Messia ritornera' a regnare sulla terra! La teoria che essi usualmente presentano per chiarire questo punto, e' che Gesu' ha sopportato l' Antico Testamento fino a che insegnava un' etico ideale dell' amore, ma ha rifiutato la visione dei profeti d' un catastrofico intervento divino nella storia umana che portera' ad un rinnovamento della societa' sulla terra sotto il Regno di Dio.[xxvi] In breve, essi suppongono, che Gesu' abbia reclamato di essere il Messia, ma allo stesso tempo abbia eliminato tutta la speranza nella restaurazione della teocrazia che i Suoi contemporanei ardentemente aspettavano.

Non c' e' alcun dubbio che in realta' i fedeli in Giudea non vedevano l' ora che il Messia arrivasse a regnare sulla terra, ma Gesu', cosi' e' stato mantenuto da tanto tempo, si e' separato disfacendosi di tali aspettazioni “grossolane.”[xxvii] La domanda sul perche i Giudei aspettavano un concreto Regno Messianico sulla terra e' silenziosamente evitato. Ma se si fossero posti la domanda, la risposta sarebbe stata, che era stato predetto in tutti i minimi particolari nelle Scritture dell' Antico Testamento.

E' necessario che le chiese vengano alla realizzazione che non sono fedeli alla Bibbia quando ammettono soltanto il primo atto del dramma divino — la parte della sofferenza e della morte del Messia — mentre respingono il secondo atto, il futuro ritorno del Messia come Re trionfante, l' inviato di Dio per creare un' effettiva e duratura pace sulla terra. La resurrezione e l' ascenzione di Gesu' e la Sua sessione alla destra del Padre sono soltanto una parte del trionfo del Figlio di Dio, come il Nuovo Testamento lo intende.

Un serio e fondamentale giudizio erroneo e' alla base del modo tradizionale di pensare al ruolo di Gesu' nella storia. Ha a che fare con la funzione politico- teocratica di Messia che e' l' ingrediente principale del Messianesimo (o Cristianita'). Fin' adesso si son fatti grandi sforzi per sostenere il credo, contrario alle piu' semplici dichiarazioni bibliche, che la promessa di Gesu' alla Chiesa, che un giorno questa regnera' con Lui nel futuro Regno Messianico (Matt. 19:28; Luca 22:28,30) e' d' applicare all'eta' presente. Quello che le chiese continuano ad ignorare e' che “Quando Gesu' ritornera' nella Sua gloria” alla fine dell' eta' presente, (Matt. 25:31) “Nell' Eta' Nuova quando prendera' il Suo ufficio di Re” (Matt. 19:28) la Chiesa regnera' con Lui. E per dissipare ogni dubbio, il coro di esseri divini canta la gloria della Chiesa, tratta fuori da ogni nazione, che e' stata costituita da Dio una discendenza di re e sacerdoti che “regnera' con Gesu' sulla terra” (Ap. 5:10). Il puro Messianesimo del Salmo 2 rimane piu' forte di prima nell' Apocalisse 2:26 e 3:21, e queste sono le parole di Gesu' stesso alla Sua Chiesa (Ap. 1:1; 22:16). Il Gesu' delle Scritture non e' altro che il Messia delle profezie del l' Antico Testamento e degli scritti apocalittici.

E' necessario, per coloro che sinceramente sono in cerca della verita', di coinvolgersi in una personale investigazione della Scrittura, liberi da ogni presente credo cosi' volentieri accettato “per fede.” E dobbiamo essere onesti abbastanza d' ammettere che le opinioni della maggioranza non sono necessariamente le piu' giuste e che la tradizione, accettata tanto superficialmente, abbia fatto abbastanza per seppellire la fede originale cosi' come Gesu' e gli Apostoli ce l' hanno tramandata. Forse si dovrebbe prendere sul serio l' osser- vazione di Canon H. L. Goudge che scrisse del disastro accaduto “quando il pensiero Greco e Romano invece del pensiero Ebraico venne a dominare la chiesa.” “E' stato un disastro per la dottrina e per la pratica” secondo Canon Goudge, “dal quale la chiesa non s' e' piu' ripresa.”[xxviii] Il recupero puo' soltanto cominciare quando presteremo la dovuta attenzione al solenne avvertimento di Giovanni che “non c' e' una falsita' piu' grande del rifiutare la Messianicita' di Gesu'” (1 Giov. 2:22).[xxix] Gesu' deve essere proclamato Messia, con tutto quello che questo coloratissimo termine comporta nel suo biblico scenario.

_____________________________

[xxv] Giovanni 20:28 presenta un discorso in cui Gesu' e' chiamato “mio Signore e mio Dio.” Questi due titolisono stati attribuiti al Messia nell' Antico Testamento (Salmo 45:6, 11; 110:1) Quindi tutto il proposito di giovanni e' di presentare Gesu' come Messia. (Giov. 20:31).

[xxvi] Gesu; non ha mai negato che la teocrazia predetta non sarebbe stata stabilita da Lui come Messia. La perdita di questa verita' teologica del futuro Regno Messianico causa la perdita del co - regno di Gesu' e la Sua Chiesa fedele. (la sposa) Ed e' cosi' che la Cristianita' ha perduto il suo obbiettivo.

[xxvii] Trovato sia nei Salmi di Salomone sia nell' Antico Testamento, Salmo 2 etc...

[xxviii] La vocazione dei Giudei, nelle collezioni di componimenti sul Giudaismo e la Cristianita'.

[xxix] Lettere del Nuovo Testamento parafrasate da J. W. C. Wand D.D.

 

<Pagina Precedente   Pagina Successiva>

 





| Home | About 21st CR | Multimedia | Contributors | Spread the Word | Contact Us | Truth Is Important | Who is God | Who is Jesus |

| Peace with God | Reformation | 21st CR Commentary | Encouragement | Past Features | Permissions | Privacy Policy | Site Map |

Copyright © 2010 21st Century Reformation. All rights reserved.

Website and Design by " Sharon"